Chi cade sulle scale condominiali non ottiene nessun risarcimento se non si dimostra il nesso di casualità

23.09.2011 08:59

 

(22/07/2011)Cass., Sez. III Civ., sentenza del 13/07/2011 n. 15390

La responsabilità da cose in custodia in capo al condominio deve essere esclusa laddove, pur essendo stata provata la presenza di residui di cibo nelle parti nelle scale condominiali o comunque nelle aree comuni, non risulta documentato con certezza che l'infortunio sia effettivamente ricollegabile alla presenza in loco di avanzi alimentari.
 
La Corte, confermando la decisione dei giudici territoriali, ha condivisibilmente affermato che: “il difetto della prova, comunque incombente sul danneggiato riguardo al nesso di causalità rende irrilevante ogni discussione riguardo all’applicabilità dell’art. 2051 cod. civ., considerato che la caduta sarebbe avvenuta – secondo la prospettazione dell’attrice – solo a causa della scivolosità della scala dovuta ai residui di cibo”.
 

CondominioWeb.com

Contatti

Studio Vasini snc - Amministrazioni Condominiali, Immobiliari, Servizi e Consulenze c/Terzi

studiovasini@gmail.com

Via Mar Tirreno, 46
47814 Bellaria-Igea Marina (RN)
www.studiovasini.it

Orari Ufficio:
08:30-12:30 - 14:30-18:30
CHIUSO IL MERCOLEDI'

Rag. Raffaello e Dott. Marco
Telefono 0541.344651
Telefono 0541.345574
Telefax 0541.344777

Cellulare (+39) 380.7891757
Cellulare (+39) 346.9852347

Cerca nel sito

Foto usata sotto licenza Creative Commons da Fraser Mummery  Studio Vasini snc di Vasini Raffaello e Vasini Marco - © 2010 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode