Installazione delle tende da sole. Le problematiche attinenti all’appoggio ai balconi e quelle inerenti il decoro architettonico dello stabile.

10.08.2010 14:33

 

(28/05/2010) di Alessandro Gallucci,

Allorquando si decidesse d’installare delle tende da sole sui balconi di un’unità immobiliare ubicata in condominio, è necessario tenere presente due elementi di fondamentale importanza per non incorrere in contestazioni e lamentele.
 
Nella pratica i punti critici sono due:
 
a)proprietà della soletta del balcone cui appoggiare i ganci e la tenda;
 
b)alterazione del decoro architettonico dello stabile.
 
Balconi
 
Quanto ai balconi, la disputa intercorre quasi sempre tra proprietario del piano di cui il balcone è pertinenza e il condomino cui il balcone funge da copertura.
 
Al riguardo, nonostante l’apparente situazione d’incertezza dovuta al fatto che il codice civile non si preoccupa di disciplinare la proprietà del balconi, a livello giurisprudenziale la situazione è molto chiara.
 
In uno dei suoi più significativi interventi in merito, la Corte di Cassazione ha avuto modo di affermare che “ in tema di condominio negli edifici e con riferimento ai rapporti tra la generalità dei condomini, i balconi aggettanti, costituendo un "prolungamento" della corrispondente unità immobiliare, appartengono in via esclusiva al proprietario di questa; soltanto i rivestimenti e gli elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore si debbono considerare beni comuni a tutti, quando si inseriscono nel prospetto dell'edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole. Pertanto, anche nei rapporti con il proprietario di analogo manufatto che sia posto al piano sottostante sulla stessa verticale, nella ipotesi di strutture completamente aggettanti - in cui può riconoscersi alla soletta del balcone funzione di copertura rispetto al balcone sottostante e, trattandosi di sostegno, non indispensabile per l'esistenza dei piani sovrastanti - non può parlarsi di elemento a servizio di entrambi gli immobili posti su piani sovrastanti, né quindi di presunzione di proprietà comune del balcone aggettante riferita ai proprietari dei singoli piani” (Cass. 14576/04).
 
Ai fini della installazione di tende, da sole, perciò che attiene ai profili autorizzatori inerenti i balconi è possibile affermare quanto segue:
 
a)balconi aggettanti: balcone, nella sua interezza, di pertinenza esclusiva dell’unità immobiliare cui esso serve e quindi necessità della richiesta di autorizzazione all’installazione indirizzata al proprietario dell’appartamento del piano superiore. Eccezione: nel caso in cui vi sia la presenza di fregi che ne caratterizzino l’aspetto della parte inferiore il consenso dovrà essere richiesto al condominio (cioè bisognerà ottenere parere favorevole di tutti i condomini) in quanto si andrà ad incidere sul decoro architettonico dello stabile;
 
b)balconi incassati: balcone che rappresenta un tutt’uno con il solaio del piano dell’edificio e come tale sarà per ciò che concerne la parte superiore di proprietà dell’appartamento cui serve da piano di calpestio e per la parte inferiore dell’unità immobiliare cui funge da copertura. In tal caso, quindi, l’unica autorizzazione da richiedere, se necessaria, sarà quello relativa al decoro architettonico.
 
Decoro
 
Il decoro è “ l'estetica del fabbricato data dall'insieme delle linee e delle strutture che connotano lo stabile stesso e gli imprimono una determinata, armonica fisionomia ed una specifica identità" (Cass. 851 del 2007). Esso può caratterizzare tanto un edificio di pregio storico artistico così come un edificio qualunque fintanto che in quest’ultimo possa individuarsi “ una linea armonica, sia pure estremamente semplice, che ne caratterizzi la fisionomia” (così, ex multis Cass. 4 aprile 2008, n. 8830).
 
Che fare, dunque, se si vuole installare una tenda da sole, nel rispetto della legge?
 
La sequenza è molto semplice:
 
1)consultare il regolamento di condominio e nel caso di prescrizioni in merito, attenersi alle stesse;
 
2)se tale documento non dice nulla, sempre nel rispetto della proprietà dei balconi, si può installare la tenda. In quest’ultimo caso, però, il rischio è quello di vedersi contestata la lesione del decoro architettonico.
 
Nel silenzio del regolamento di condominio, dunque, il modo migliore per evitare ogni genere di contestazione, dunque, è quello di ottenere il preventivo assenso di tutti i condomini.
 

CondominioWeb.com
Avv. Alessandro Gallucci

Contatti

Studio Vasini snc - Amministrazioni Condominiali, Immobiliari, Servizi e Consulenze c/Terzi

studiovasini@gmail.com

Via Mar Tirreno, 46
47814 Bellaria-Igea Marina (RN)
www.studiovasini.it

Orari Ufficio:
08:30-12:30 - 14:30-18:30
CHIUSO IL MERCOLEDI'

Rag. Raffaello e Dott. Marco
Telefono 0541.344651
Telefono 0541.345574
Telefax 0541.344777

Cellulare (+39) 380.7891757
Cellulare (+39) 346.9852347

Cerca nel sito

Foto usata sotto licenza Creative Commons da Fraser Mummery  Studio Vasini snc di Vasini Raffaello e Vasini Marco - © 2010 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode